giovedì 28 marzo 2013

dove termina l'arcobaleno

Domenica è Pasqua; io non sono credente, ma rivolgo un pensiero a tutti quei milioni di vittime, spesso senza nome, immolate in ogni angolo del mondo in nome della Libertà, quella Libertà che Loro, con il loro sacrificio, hanno conquistato per noi e della quale noi spesso, troppo spesso, non sappiamo farne buon uso.


Deve esserci un luogo, fratello,
Dove si potrà cantare ogni genere di canzoni,
E noi canteremo insieme, fratello,
Tu ed io, anche se tu sei bianco e io non lo sono,
Sarà una canzone triste,fratello,
Perché non sappiamo come fa,
ed è difficile da imparare,
Ma possiamo riuscirci,fratello, tu ed io.
Non esiste una canzone nera,
Non esiste una canzone bianca.
Esiste solo musica, fratello,
Ed è la musica quella che canteremo
Dove termina l'arcobaleno.   
(Richard Rive, poeta sudafricano, nato nel 1931, fu assassinato nel  1989)

8 commenti:

Adriano Maini ha detto...

Faccio mio lo spirito di questo post!

Lara F ha detto...

Grazie Sileno.
I tuoi post mi stringono il cuore, ma aiutano ad amare.
Anch'io sono atea, ma ogni anno a Pasqua spero in una Rinascita.
Ciao!
Lara

Gibran ha detto...

SONO PIENAMENTE D'ACCORDO CON IL TUO PENSIERO,NOI UMANI ABBIAMO LA MEMORIA LABILE.lA POESIA E' STRUGGENTE.
GRAZIE SILENO UN ABBRACCIO.

Nicolanondoc ha detto...

Solo un caro saluto.
Un pensiero anche da noi: Rirì e Nicola

Gibran ha detto...

COME NON ESSERE D'ACCORDO CON TE,IL NOSTRO EGOISMO PREVALE SUI RICORDI.
LA POESIA E' STRUGGENTE.
CIAO SILENO UN ABBRACCIO.

White ha detto...

Amigo, está sencilla imagen nos muestra el verdadero sentido de la Pascua.
El texto es magnífico.
Espero que hayas tenido una feliz semana.
Un abrazo.
W.

marina ha detto...

Grazie Sileno, sei sempre il nostro Sileno, con cui ci si commuove, da cui si impara, marina

Bl4cKCrOw ha detto...

Spero tu abbia passato una felice pasqua Sileno... te lo dico da non credente, perché la felicità non ha dio alcuno