sabato 8 dicembre 2012

intervallo estivo

Un intervallo estivo per rompere queste giornate 
di gelo


Dietro c'è un mare che freme selvaggio,
sopra c'è un sole che avvampa in leone

(D.Valeri)





andavano andavano cullandosi lente nel sole,
che mare e terra e cielo sfolgorante ci confondeva.
(G. Carducci)




Quand'ecco da tutti
gli alberi un suono s'accorda,
un sibilo lungo che assorda,
che solo è così:le cicale.
U.Saba


10 commenti:

Alberto ha detto...

Bravissimo. Hai fatto l'esatto contrario di quello che feci nella calura estiva, pubblicare la neve a Milano. Ciao.

marina ha detto...

un bell'intervallo
se fa freddo qui chissà da te!

ale ha detto...

bbbbbrrrr :-)
cerco le foto dei miei monti preferiti su flickr per lustrarmi gli occhi e tu che fai????
:-)))) sembra così lontano il tempo in cui ci si lamentava spassionatamente del caldo umido dei giorni estivi!

Gibran ha detto...

Guardo le foto sento quasi il tepore,basta non mettere il naso fuori dalla finestra.
Ciao Sileno grazie.

Bl4cKCrOw ha detto...

Sembra così lontano quel tempo che in mezzo a tutto questo gelo mi riesce difficile immaginare l'estate... A presto Sileno

Lara Ferri ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Lara Ferri ha detto...

Mi piace molto il tuo modo di associare foto meravigliose ad altrettanti meravigliosi versi.
Catturi istanti di Bellezza...
Grazie Sileno, ciao.
Lara

p.s. Scusa il commento sopra aveva errori :)

riri ha detto...

Che belle queste foto, in armonia con i profondi versi che le accompagnano. Un abbraccio.

Nicolanondoc ha detto...

Vengo dalle montahne dell'Irpinia, adoro questi paesaggi. Un caro saluto Sileno.

randi ha detto...

Sileno, mancan solo versi tuoi...