sabato 30 giugno 2012

contrasti








Senzazione

Le sere blu d'estate,andrò per i sentieri
graffiato dagli steli,sfiorando l'erba nuova:
ne sentirò freschezza,assorto nel mistero.
Farò che sulla testa scoperta il vento piova.
Io non avrò pensieri,tacendo nel profondo:
ma l'infinito amore l'anima mia avrà colmato,
e me ne andrò lontano,lontano e vagabondo,
guardando la Natura,come un innamorato.
                          (Arthur Rimbaud)

8 commenti:

Massimo Caccia ha detto...

Parole e versi che da soli rendono ogni commento.
Buona serata

Gibran ha detto...

Arthur Rimbaud,è uno dei miei scrittori e poeti che amo,tu hai saputo unire con queste merevigliose foto.
Grazie Sileno.

Nicolanondoc ha detto...

E' un insieme bellissimo, tra foto e poesia. Un caro saluto Sileno.

Bl4cKCrOw ha detto...

e me ne andrò lontano,lontano e vagabondo, guardando la Natura...

Adriano Maini ha detto...

Non sono così inquieto come Rimbaud! Mi appago della bellezza dei paesaggi di cui alle presenti immagini.

rosso vermiglio ha detto...

Anch'io sono innamorata della Natura. Ed è un amore senza fine.

speradisole ha detto...

Ti lascio un pensiero non mio che, con queste belle immaghini, credo stia bene.
Ciao Sileno, un abbraccio.

"L'immaginazione è più importante della conoscenza. La conoscenza è limitata, l'immaginazione abbraccia il mondo". (A. Einstein)

accantoalcamino ha detto...

Mi unisco al pensiero di speradisole, ciao.